Dr. Vittore Costa Chirurgia protesica di anca e ginocchio
Dr. Vittore CostaChirurgia protesica di anca e ginocchio 

Problemi Intervento Chirurgico

Non sfasciamo tutto!

Uno dei problemi che si incontrano durante un intervento chirurgico è quello di riuscire a raggiungere e visualizzare la struttura da trattare. In ambito ortopedico le strutture in esame sono la maggior parte delle volte situate molto in profondità. Prendendo ad esempio l’anca, le strutture che separano l’occhio e le mani del chirurgo dall’articolazione sono:

 

- Cute

- Tessuto fasciale

- Muscoli

- Legamenti/Capsula articolare

Vasi e nevi abilmente si intersecano tra i vari strati preoccupandosi di raccoglierne la sensibilità o trasmettere input per generare forza nei muscoli attraverso cui permettere il movimento.

Ogni struttura ha la sua funzione e dev’essere rispettata ma è inevitabile che ognuno di questi strati debba essere attraversato per poter raggiungere l’obiettivo. Dai chirurghi è sempre stata posta molta attenzione alla “via d’accesso” all’articolazione nell’ottica di salvaguardare le suddette strutture ma una di queste, purtroppo, è stata spesso trascurata: il tessuto fasciale.

Negli ultimi anni molti studi scientifici sono stati indirizzati in particolare verso questo tessuto e ne è risultato che la fascia gioca un ruolo fondamentale nel corpo umano. La si può immaginare come un contenitore universale che ci permette di mantenere tutti gli organi al proprio posto.

La fascia inoltre avvolge i muscoli e ne favorisce l’attività ottimizzandone la contrazione. È stato in merito dimostrato come, sebbene il muscolo sia importante per la generazione della forza, la fascia sia un tessuto altrettanto fondamentale per la sua trasmissione. Essendo l’unica struttura (ad eccezione del sistema nervoso) che non presenta interruzioni all’interno del corpo umano, si può presto immaginare come queste forze possano arrivare ad essere trasmesse anche molto lontane.

 Prendendo ad esempio la muscolatura glutea e la rispettiva fascia, è stato verificato come la loro attività influenzi in maniera marcata le strutture a loro più vicine, come la colonna e il ginocchio, e questa influenza si propaghi sempre più distalmente, fino a condizionare il piede e addirittura il funzionamento degli agli arti superiori.

Con il supporto di questi recenti studi raccoglie sempre più consenso l’importanza del concetto di mini-invasività: meno si taglia è meglio è. Questo non solo per l’esito e la prognosi dell’intervento ma in aggiunta per ridurre gli effetti indesiderati che si potrebbero ottenere in altri distretti/organi “fascialmente” connessi. 

Oggigiorno diventa sempre più auspicabile che nell’approccio interventistico l’incisione delle varie strutture (tra cui la fascia e il muscolo) rispetti il più possibile le linee di trasmissione delle forze per favorirne al massimo il suo recupero.

La scienza e le sue scoperte sono le basi della nostra filosofia di lavoro. 

Ciò che possiamo garantire è che i consigli e le azioni intraprese per gestire i problemi che si pongono sono frutto di un costante aggiornamento scientifico. Puntiamo ad ottenere il massimo dei risultati nel massimo rispetto del corpo umano.


Autori
Stefano Rigon
Davide Bettio

Riabilita - Per Info: riabilita.fisio@gmail.com

Dr. Vittore Costa

Chirurgia Protesica

Padova, Italia

Parigi, Francia

Milano, Italia

 

Telefono Italia:

+39 049 8042020

Telefono Francia:

+33 (0) 7 83 62 96 33

 

Telefono Italia:

+393518058461

 

Per prenotazioni anche con:

dottori.it

 

Skype:

vittorecosta

 

 

Email: 

vittorecosta@gmail.com

Sito italiano: 

www.vittorecosta.it

Sito francese: 

www.hanchegenou.com

chirurgieprothesedugenou.com

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Dr. Vittore Costa - Chirurgia Protesica per Anca e Ginocchio Padova, Milano e Parigi Clinique du Sport - Paris V